La ministra Finocchiaro alla presentazione del FIABADAY 2017
"Giusto il vostro lavoro per abbattere le barriere fisiche e culturali, è un obiettivo condiviso anche dal Governo"

fiaba.jpg

La ministra Anna Finocchiaro ha partecipato in rappresentanza del Governo alla conferenza stampa di presentazione del quindicesimo FIABADAY, la giornata promossa per promuovere l’abbattimento delle barriere architettoniche. Quest’anno l’iniziativa, che si svolgerà domenica 1 ottobre a Roma, anche con la possibilità fornita ad alcuni gruppi rappresentativi delle esigenze sociali di accessibilità e fruibilità di visitare Palazzo Chigi, ha come slogan “L’importanza della formazione per educare all’accessibilità”.

Proprio all’importanza della formazione culturale è stato rivolto l’intervento in conferenza stampa della ministra Finocchiaro. Dopo aver ricordato i provvedimenti approvati nella legislatura in corso a sostegno dei cittadini disabili (a partire dalla legge “dopo di noi”, ma anche – ad esempio – l’incremento dei finanziamenti inseriti nel Fondo per le non autosufficienze), la ministra ha ricordato la “opera di sensibilizzazione” promossa da FIABA rivolta ad “abbattere le barriere fisiche e culturali” che ancora impediscono a chi si trova in una condizione di disabilità di godere appieno dei diritti legati alla propria cittadinanza, di “accrescere il proprio benessere personale e familiare e contribuire al benessere della collettività”.

“La mia presenza qui a nome del Governo – ha concluso Finocchiaro – rappresenta la piena adesione e solidarietà ai vostri obiettivi, nella convinzione che questo lavoro di sensibilizzazione possa segnare dei passi avanti, talvolta piccoli, talvolta più grandi, sulla strada di questa condivisa finalità”.

Oltre alla ministra Finocchiaro, alla conferenza stampa promossa da Giuseppe Trieste (presidente di FIABA) erano presenti il viceministro a Infrastrutture e Trasporti Riccardo Nencini e il sottosegretario al ministero del Lavoro e delle Politiche sociali Luigi Bobba, nonché la consigliera Alessandra Gasparri (Capo dell'Ufficio per il programma di Governo della Presidenza del Consiglio dei ministri) e il dott. Giovanni Cogliandro (Miur).

Ultimo aggiornamento: giovedì 28 settembre 2017