"Ddl concorrenza, così continuiamo a guardare all'interesse dei cittadini"
"Con la nuova legge più tutele e risparmi. E credibilità all'Italia", commenta la ministra Anna Finocchiaro

“Più libertà di scelta, più tutele e risparmi per i cittadini, più credibilità per il nostro Paese in Europa”. Così la ministra per i Rapporti con il Parlamento, Anna Finocchiaro, sintetizza i contenuti del ddl Concorrenza, approvato oggi definitivamente dall’Assemblea del Senato.

“Questo era uno dei provvedimenti più attesi della legislatura – ricorda Finocchiaro – anche a causa dell’oggettivo ritardo con il quale è stata approvata quella che, nella sua definizione, doveva essere una ‘legge annuale’. Al di là dell’opportunità di rivedere questo strumento normativo, da più parti manifestata, mi preme sottolineare l’importanza di aver raggiunto un risultato non scontato, possibile solo grazie alla stretta collaborazione con la quale hanno lavorato i singoli ministri e le strutture interessate, i relatori e i gruppi parlamentari, in particolare quelli di maggioranza”.

“Com’è ovvio, su provvedimenti come questo si concentrano interessi diversi e a volte opposti. Compito della politica è portare a sintesi le diverse istanze, tenendo sempre ben presente come obiettivo l’interesse generale della collettività e la tutela dei soggetti più deboli. In questa direzione il Governo si è mosso in questi mesi, anche attraverso il ddl Concorrenza, e continuerà a farlo fino alla scadenza del proprio mandato”, conclude la ministra.

Ultimo aggiornamento: mercoledì 2 agosto 2017