Il diritto 'prende vita': incontro tra la ministra e gli studenti della Lumsa
Finocchiaro: "Nei Palazzi non vive la 'casta', ma persone che lavorano per avvicinare cittadini e istituzioni"

IMG_8158.JPG

Le funzioni del ministro per i rapporti con il Parlamento, le attività pubbliche e quelle più riservate connesse al suo ruolo, l'importanza del coordinamento e del raccordo tra il Governo e le Camere. Sono stati questi i temi dell'incontro che la ministra Anna Finocchiaro ha riservato agli studenti dell'insegnamento di Diritto costituzionale - Parte speciale della Lumsa, tenuto dal prof. Guido Letta.

Affiancata dalla sottosegretaria Sesa Amici, nonché dalla capo di Gabinetto Daniela D'Ottavio, dal capo Dipartimento Marco Caputo e dal capo dell'Ufficio legislativo Raffaello Sestini, la ministra è entrata nel merito del suo lavoro quotidiano. Soffermandosi anche su alcuni esempi di recenti provvedimenti sottoposti all'esame parlamentare, Finocchiaro ha spiegato nel dettaglio i passaggi più delicati nell'iter legislativo e il "lavoro 'a specchio' con quello del Presidente del Consiglio, che sento almeno una volta al giorno e con il quale procediamo in stretto coordinamento".

Dal voto di fiducia all'uso esteso dello strumento del decreto-legge, dal lavoro di preparazione degli emendamenti governativi alla presenza di magistrati in Parlamento, la ministra Finocchiaro ha risposto agli interrogativi posti dagli studenti, affiancando spiegazioni più teoriche alle esperienze pratiche vissute nel corso della propria carriera parlamentare e di governo.

IMG_E8155.JPG

Il messaggio che Anna Finocchiaro ha voluto consegnare ai giovani presenti è rivolto all'importanza e alla dignità delle istituzioni e delle relative funzioni: "Parlamento e Governo - ha spiegato la ministra - costituiscono un riferimento concreto all'agire sociale, pubblico e privato, del Paese. Il loro lavoro rappresenta una ricchezza per la vita democratica e dimostra che dentro i Palazzi non vive la 'casta', ma persone che quotidianamente s'impegnano per migliorare i rapporti tra cittadini e istituzioni".

Come affermato anche dal prof. Letta, l'incontro ha rappresentato per gli studenti una occasione per "conoscere e osservare le fonti del diritto prendere 'vita' all'interno delle istituzioni".

Ultimo aggiornamento: lunedì 30 ottobre 2017