Anticorruzione. Fraccaro, Chi sbaglia paga, ora ok Camera

13 dicembre 2018

“Con il ddl Spazzacorrotti stiamo introducendo nel Paese una legge finalmente seria ed efficace per combattere la piaga della corruzione. Con questo provvedimento vogliamo riaffermare un principio sacrosanto di giustizia: chi sbaglia paga. D’ora in poi non c’è più spazio per i furbetti e i disonesti, per i politici, gli imprenditori e gli amministratori che scelgono l’illegalità, per chi si macchia di reati gravissimi nella Pubblica Amministrazione”. Lo dichiara il Ministro per i Rapporti con il Parlamento e la Democrazia diretta, Riccardo Fraccaro, che aggiunge: “Si tratta di una legge che ristabilisce onestà e giustizia in questo Paese grazie a norme fondamentali come il Daspo per i corrotti, la riforma della prescrizione, l’agente sotto copertura o le nuove regole introdotte in materia di trasparenza e controllo dei finanziamenti ai partiti, alle associazioni e ai movimenti politici. Inoltre, come avevamo promesso, al Senato è stata cancellata per sempre la norma sul peculato”. “Ora – conclude Fraccaro – ci impegneremo senza sosta affinché il provvedimento venga approvato prima possibile alla Camera, perché vogliamo dare ai cittadini un’Italia con meno impunità e con più giustizia ed equità sociale”.

Torna all'inizio del contenuto