Intervista al Corriere della sera

7 agosto 2018

Sulle grandi opere c’è una posizione chiara del Governo: l’analisi costi-benefici è il nostro faro. Non possiamo far pagare miliardi di euro agli italiani per un progetto inutile, è un principio di buon senso su cui siamo tutti d’accordo. Il Paese ha bisogno di opere diffuse e infrastrutture strategiche, dobbiamo ragionare in termini di opportunità. 
Stiamo governando mantenendo saldi i nostri principi, in autunno vareremo una manovra di cambiamento avviando flat tax e reddito di cittadinanza. E approveremo anche le proposte sulle democrazia diretta: finalmente i cittadini tornano davvero centrali. Qui la mia intervista al Corriere della Sera.

Torna all'inizio del contenuto