“La fiducia rafforza il Governo, ora riforma prescrizione”

7 novembre 2018

“Sono soddisfatto del voto del Senato che dimostra la solidità della maggioranza. Di fronte alle intenzioni annunciate da alcuni senatori abbiamo scelto di porre la fiducia, la seconda dall'inizio della legislatura, affinché' ciascuno si assuma fino in fondo la responsabilità della posizione che intende assumere rispetto al Governo. La maggioranza e' coesa, il nostro prossimo obiettivo è approvare quanto prima la riforma della prescrizione". Lo dichiara il ministro per i Rapporti con il Parlamento e la Democrazia diretta, Riccardo Fraccaro.

“Questo Governo - aggiunge - ha fatto ricorso alla questione di fiducia in maniera estremamente oculata. In cinque mesi, infatti, e' stata chiesta solo due volte. Nello stesso periodo il Governo Renzi aveva posto la fiducia ben 11 volte e il Governo Gentiloni 10 volte. A differenza dei precedenti Esecutivi che hanno abusato della fiducia, intendiamo quindi garantire la centralità delle Camere limitando il ricorso a questo strumento previsto dal regolamento parlamentare. Viste le dichiarazioni di taluni senatori, la questione di fiducia è stata posta per avere una verifica politica. Abbiamo compattato le fila della maggioranza intorno all'azione di Governo che ne risulta rafforzato". "Abbiamo il sostegno del Parlamento e del Paese, il cambiamento - conclude Fraccaro - va avanti senza se e senza ma a partire proprio dalla lotta alla corruzione e alla prescrizione per garantire giustizia e certezza del diritto".

Torna all'inizio del contenuto