Libia, Fraccaro: con il premier Conte Italia ha un ruolo di mediazione

12 novembre 2018

"La crisi libica rappresenta ancora un focolaio preoccupante nello scenario internazionale ed è encomiabile l’autorevole impegno del Presidente Giuseppe Conte per favorire un percorso elettorale e democratico nel Paese. Grazie a questa iniziativa l’Italia svolge un ruolo di mediazione in grado di promuovere quel processo di stabilizzazione che deve essere anzitutto intra-libico". Lo afferma il Ministro per i Rapporti con il Parlamento e la Democrazia Diretta, Riccardo Fraccaro.
"La Conferenza di Palermo "Con la Libia, per la Libia" ha la funzione di rilanciare e concretizzare il Piano presentato dall’Onu per superare lo stallo politico e prevenire un’escalation di violenza nel Paese. Rappresenta un’occasione di confronto, inclusiva e costruttiva, per mettere intorno ad un tavolo le diverse componenti coinvolte e tutti i più importanti Paesi. L’Italia ha il dovere istituzionale di svolgere un ruolo utile a garantire pace e sicurezza in tutta l’area mediterranea. Ringrazio il premier Conte che si sta spendendo con successo, mediando tra Al-Sarraj e Haftar, nell’ambito del processo di pacificazione della Libia. La conferenza di Palermo può rappresentare quindi un punto di svolta per la crisi libica e l’avvio di un percorso legislativo e costituzionale per costruire un Paese stabile e democratico". 

Torna all'inizio del contenuto