Milleproroghe. Fraccaro: La procedura seguita dal Governo è legittima, polemiche strumentali

12 settembre 2018

"Le proteste delle opposizioni sono chiaramente frutto di un atteggiamento sterile. La procedura seguita dal Governo è legittima e lo dimostrano i precedenti in tal senso. Si è voluto sollevare un inutile polverone mediatico, noi continuiamo a lavorare nell'interesse esclusivo dei cittadini". Lo afferma in una nota il Ministro per i Rapporti con il Parlamento e la democrazia diretta Riccardo Fraccaro. "Le critiche da parte del Pd e degli altri partiti di minoranza - aggiunge - sono prive di fondamento. È pacifico che la questione di fiducia sia autorizzata per le diverse fasi dell'iter di ciascun provvedimento, senza che poi si debba ricorrere a nuove riunioni del Consiglio dei Ministri se il testo subisce modifiche, come peraltro è accaduto spessissimo in passato. Il riferimento normativo è la legge 400 del 1988, articolo 2 comma 2, che invito chi protesta a rileggere. Quanto alla deliberazione dell'assenso all'apposizione della questione di fiducia prima della pubblicazione del provvedimento in Gazzetta ufficiale, esistono dei precedenti che abbiamo puntualmente verificato”.

"La fiducia contestuale è dunque una prassi già adottata, come peraltro le opposizioni dovrebbero ben sapere. Da parte nostra abbiamo dimostrato concretamente di voler rispettare la centralità del Parlamento. Il Governo ha infatti superato i 100 giorni dall'insediamento senza aver posto la questione di fiducia: un record rispetto agli ultimi esecutivi che, nello stesso periodo di tempo, hanno fatto ricorso alla fiducia fino a dieci volte. Le polemiche - conclude Fraccaro - sono quindi del tutto strumentali”.

Torna all'inizio del contenuto