Riforme. Fraccaro: iniziato iter approvazione nostre proposte, finalmente cittadini tornano protagonisti

17 ottobre 2018

“Le riforme del cambiamento sono partite. È iniziato l’iter di approvazione della nostra di legge per introdurre il referendum propositivo e quella per ridurre il numero dei parlamentari. Sono due proposte fondamentali per il M5S e per la maggioranza perché ci consentono di realizzare uno dei nostri più importanti obiettivi: meno poltrone e più democrazia. La proposta di legge per tagliare 345 parlamentari farà risparmiare 500 milioni di euro a legislatura, ma l’obiettivo vero è un altro: rendere le istituzioni più efficienti. Grazie alla nostra proposta con soli 400 deputati e 200 senatori il Parlamento lavorerà meglio e risponderà in maniera più efficace alle istanze del Paese”. È quanto afferma il Ministro per i Rapporti con il Parlamento e la Democrazia Diretta, Riccardo Fraccaro, in un video postato in diretta sulla sua pagina Facebook, in cui intervengono anche Stefano Patuanelli e Francesco D'Uva, capigruppo del Movimento 5 Stelle, rispettivamente al Senato e alla Camera.

“Vogliamo avvicinare le istituzioni ai cittadini – prosegue Fraccaro – e permettere al popolo di esercitare direttamente la sovranità. Il referendum propositivo è una vera rivoluzione che farà fare alle nostre democrazie un balzo in avanti. Con questo strumento le firme raccolte non rimarranno mai più in un cassetto ma diventeranno legge. Dinamizzerà anche il ruolo del Parlamento che sarà più stimolato a legiferare nell'interesse generale”.

“La democrazia diretta – conclude – migliora quella rappresentativa. Rendere le istituzioni più sobrie è il modo migliore per valorizzarle. Quello che abbiamo promesso lo stiamo realizzando: oggi il Parlamento inizia ad esaminare le riforme del cambiamento e contiamo di approvarle già entro la primavera. La Terza Repubblica è iniziata, finalmente i cittadini tornano protagonisti”. 

Guarda qui il video

Torna all'inizio del contenuto