Il Dl sul riordino dei ministeri diventa Legge

18 novembre 2019

Con l’approvazione definitiva alla Camera dei Deputati (285 sì-155 no) il Decreto legge 104/2019 sul riordino dei ministeri è diventato Legge.

Tra i vari punti del provvedimento sono previsti:
la riassegnazione al Ministero per i beni e le attività culturali della delega al turismo precedentemente assegnata al Ministero per le politiche agricole e forestali;
il trasferimento al Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale (Maeci) delle funzioni esercitate dal Ministero dello sviluppo economico (Mise) in materia di definizione delle strategie della politica commerciale e promozionale con l'estero e di sviluppo dell'internazionalizzazione del sistema Paese;
l’aumento e la rimodulazione degli stanziamenti per la revisione dei ruoli e delle carriere delle Forze di polizia e delle Forze armate;
l’istituzione di una struttura tecnica per il controllo interno del ministero delle infrastrutture e dei trasporti (Mit); la riorganizzazione del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare con l’articolazione in dipartimenti; l’adozione di nuovi regolamenti per l’organizzazione del Miur ed infine la proroga fino al 31 dicembre 2019 delle funzioni del Presidente e i componenti del Consiglio dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni fino all'insediamento del nuovo Consiglio.

Torna all'inizio del contenuto