15 novembre 2017 - Camera
Minniti: organico vigili del fuoco e incremento personale nelle Marche
Interrogazione On. Valentina Vezzali (SC-ALA CLP-MAIE)

Signora Presidente, onorevoli deputati, come ho avuto già modo di riferire, in risposta ad un precedente atto di sindacato ispettivo proposto dall'onorevole interrogante, il modello organizzativo del Corpo nazionale dei vigili del fuoco riconosce meccanismi di flessibilità, che consentono di rimodulare la ripartizione del personale attribuito a livello provinciale, in presenza di comprovate esigenze territoriali anche di carattere temporaneo.

È in tale quadro che, nell'agosto del 2015, era stata disposta la richiamata delocalizzazione presso il distaccamento aeroportuale di Falconara della seconda squadra terrestre della sede centrale di Ancona. Informo a riguardo che, nello scorso mese di settembre, tale misura organizzativa è stata confermata, alla luce dei positivi risultati operativi conseguiti.

Quanto all'attuale consistenza del personale operativo per la provincia di Ancona, questa consta di 19 capireparto, 96 capisquadra e 235 vigili. Le carenze per le singole qualifiche, in relazione all'organico teorico previsto, non si discostano sensibilmente dalla media nazionale. Tuttavia, nell'ottica di un progressivo ripianamento degli organici, sono state recentemente destinate al comando di Ancona ulteriori cinque unità di vigili del fuoco neoassunti. Lo stato di carenza potrà ulteriormente essere ridotto, al termine dell'espletamento dei concorsi in atto per le qualifiche di caporeparto, caposquadra e vigile del fuoco.

Inoltre ritengo che, in occasione dell'immissione in organico di 400 allievi vigili del fuoco, il cui corso di formazione ha avuto inizio il 2 ottobre scorso, nonché di alti 333 allievi vigili del fuoco, il cui corso di formazione avrà inizio il prossimo 20 dicembre, potrà essere positivamente valutato l'incremento della dotazione organica, di fatto, delle strutture del Corpo nazionale dislocate nella regione Marche.

Desidero, infine, aggiungere che il disegno di legge di bilancio, attualmente in corso di esame al Senato della Repubblica, prevede all'articolo 36 il ripianamento degli organici per la metà dei posti non coperti delle forze di polizia e dei vigili del fuoco, con una programmazione quinquennale di assunzioni, che per il Corpo nazionale porterà all'immissione in servizio di ulteriori 1.300 unità.

 

(tratto dal resoconto stenografico Camera dei Deputati)

Ultimo aggiornamento: mercoledì 15 novembre 2017