15 novembre 2017 - Camera
Minniti: tempi adozione decreto ministeriale utilizzo fondi accoglienza migranti
Interrogazione On. Fabio Ramprelli ed altri (FdI-AN)

Grazie, signora Presidente. Onorevoli deputati, comunico che lo scorso 18 ottobre ho provveduto a sottoscrivere, di concerto con il Ministero dell'Economia e delle finanze, il decreto ministeriale richiamato dagli onorevoli interroganti. Il successivo 24 ottobre il provvedimento è stato trasmesso all'Ufficio centrale di bilancio e alla Corte dei conti per gli adempimenti di competenza.

Informo, altresì, che il decreto in questione prevede adempimenti in materia di rendicontazione delle spese per la fornitura di beni e servizi che integrano e rafforzano le misure previste dallo schema di capitolato di appalto per la gestione dei centri di accoglienza per immigrati, di cui al decreto ministeriale del 7 marzo 2017 concordato con l'Autorità nazionale anticorruzione.

Richiamo sul punto la portata innovativa del citato capitolato, la cui attuazione consente il superamento del gestore unico, la tracciabilità dei servizi, nonché poteri ispettivi da parte del Ministero dell'interno.

Il decreto ministeriale sottoscritto il 18 ottobre prevede che le fatture per la liquidazione del corrispettivo relativo ai servizi di accoglienza debbano essere corredate della documentazione giustificativa della relativa spesa e, in ogni caso, del rendiconto dei costi sostenuti dei pasti ordinati e consegnati e dei beni forniti al primo ingresso unitamente alle ricevute sottoscritte dai beneficiari, della copia dei contratti di lavoro, dei fogli firma e delle relative buste paga del personale impiegato, della copia del registro del pocketmoney, dell'elenco dei fornitori nonché di copia delle fatture relative agli oneri sostenuti per le forniture per gli eventuali contratti di subappalto.

Il sistema normativo così definito consentirà ai prefetti di disporre controlli più incisivi per assicurare l'efficacia dei servizi resi nell'ambito delle strutture di accoglienza, anche con la finalità di prevenire usi impropri di risorse pubbliche e contrastare possibili abusi.

 

(tratto dal resoconto stenografico Camera dei Deputati)

Ultimo aggiornamento: mercoledì 15 novembre 2017