18 gennaio 2017 - Camera
Delrio: iniziative per includere il territorio dell'Umbria nel sistema di alta velocità ferroviaria
Interrogazione dell'on. Adriana Galgano (CI)

In merito alla situazione del trasporto ferroviario in Umbria, di cui abbiamo già discusso su sua sollecitazione, necessita certamente di migliori e più completi collegamenti alla rete AV nazionale. Abbiamo anche cercato di potenziare e di assistere le ferrovie concesse umbre, come lei sa, con Rfi, quindi per prendere a carico e rendere interoperabile la rete. Quindi, c’è un progetto complessivo di miglioramento del trasporto regionale, ma lei oggi pone il problema dei collegamenti rispetto agli hub principali e le città principali italiane. Attualmente sono garantiti questi collegamenti da due coppie di intercity da Perugia su Roma, che sono inserite nel contratto di servizio 2017-2026, una coppia di treni intercity Roma-Firenze, via Terontola, una coppia di intercity TerniMilano e due coppie di intercity RomaAncona, via Foligno, Spoleto e Terni, e poi con i collegamenti Freccialink che lei ricorda e conosce. Condivido, però, che il collegamento dell’alta velocità abbia un interesse strategico anche per l’Umbria, sia verso Milano e il Nord del Paese, sia verso Napoli, in direzione Sud, e quindi è importante che venga fatto uno studio serio sulla possibilità di istituire questo collegamento in direzione Milano, a partire, per esempio, dalla direzione Milano. Ovviamente, voglio ricordare – lo ricordo perché lo abbiamo fatto anche nel momento che abbiamo messo il Frecciarossa su Bari o su Lecce – che abbiamo sempre detto che questi sono servizi a mercato. Le imprese operano in un settore di aperta concorrenza, le due imprese sono Trenitalia e NTV, e quindi senz’altro le convocheremo per cercare di capire che tipo di influenza e che tipo di impatto possa avere nelle loro programmazioni una nuova programmazione rispetto, appunto, a Perugia, per ridurre notevolmente i tempi di percorrenza. Si potrebbe comunque e in ogni caso discutere con Trenitalia anche sull’ipotesi di attestare il collegamento e il Frecciarossa su Perugia direttamente. Quindi, ci sono delle piste di lavoro; le affronteremo anche con la collaborazione della regione, come abbiamo fatto in Basilicata, dove abbiamo messo un Frecciarossa Taranto-Roma che in parte è contribuito, essendo questi servizi a mercato, anche da contributi regionali.

 

(testo tratto dal resoconto stenografico della Camera dei Deputati)

 

Ultimo aggiornamento: martedì 31 gennaio 2017