18 gennaio 2017 - Camera
Martina: misure a favore del comparto agricolo dopo maltempo
Interrogazione dell'on. Bruno Murgia (FDI-AN)

Presidente, onorevoli deputati, noi stiamo ovviamente seguendo con grande, grande attenzione e massimo impegno, innanzitutto l’evoluzione degli interventi e della situazione, proprio nelle aree del Centro Italia, nelle aree del terremoto, anche di queste ultime scosse, che ovviamente hanno preoccupato e devono in assoluto rafforzare tutti gli interventi che sono stati predisposti e che si stanno espletando. Sono ancora ore delicate. Posso assicurare qui il massimo impegno da parte di tutte le istituzioni, a ogni livello, che stanno convergendo, facendo squadra, e stanno lavorando in particolare in quell’area. È da fine agosto che ovviamente stiamo lavorando sugli interventi di sostegno, in particolare al sistema agricolo allevatoriale di quei territori, situazione per niente semplice. Abbiamo attivato due decretilegge d’urgenza dentro i quali riconoscerete alcuni strumenti e alcune innovazioni necessarie ad accompagnare questa situazione molto delicata. Abbiamo cercato di coniugare al massimo trasparenza della spesa pubblica e massima semplificazione delle procedure. C’è ancora tantissimo da fare, bisogna assolutamente accelerare su diversi fronti; stiamo lavorando con le regioni anche per questo, per ottimizzare i tempi. In particolare, con il commissario straordinario del Governo abbiamo autorizzato anche la possibilità che le singole imprese danneggiate possano acquistare e realizzare direttamente le opere necessarie per il ricovero e l’alimentazione, in particolare per la zootecnia e ovviamente la gestione delle mandrie e degli animali. Questo lavoro va assolutamente implementato e rafforzato anche in queste ore e nei prossimi giorni. Sono procedure – lo voglio dire – mai autorizzate in precedenza, mai testate in precedenza, che rendono possibile accelerare ed accorciare i tempi di molto. A queste misure abbiamo accompagnato anche alcuni interventi di sostegno diretto agli allevatori e agli agricoltori. In particolare, qui voglio ricordare che abbiamo già impostato un intervento da 24 milioni di euro, che andrà direttamente alle aziende agricole; abbiamo erogato tutti gli anticipi PAC e stiamo erogando una parte consistente degli anticipi PSR. L’ultimo secondo è per dire che, accanto a questo, stiamo lavorando, ovviamente, anche sull’emergenza maltempo nelle regioni del Sud. Stiamo accanto alle regioni – in particolare in questa fase – nel lavoro di ricognizione per la possibilità delle dichiarazioni di stato di calamità. Voglio anche dire che stiamo lavorando per consentire l’accesso alle risorse del Fondo di solidarietà nazionale anche alle imprese che hanno subito danni per eventi assicurabili: ad oggi, in presenza di una coltura assicurabile, non potremmo attivare il Fondo di solidarietà; ma stiamo allargando le maglie, quindi la possibilità di poter lavorare anche sul Fondo di solidarietà. Concludo con una battuta, dicendo che certamente siamo molto attenti – e qui assicuro il nostro impegno – anche sul tema dell’aumento delle risorse del Fondo stesso.

 

(testo tratto dal resoconto stenografico della Camera dei Deputati)

 

Ultimo aggiornamento: martedì 31 gennaio 2017