18 gennaio 2017 - Camera
Pinotti: restituzione del grado e dell'onore militare al pilota Ciancarella
Interrogazione dell'on. Claudio Fava (SI-SEL)

Presidente, come espresso dall’onorevole interrogante, e anche come contenuto nell’interrogazione, stiamo parlando di una questione che risale al 1983 e che ha avuto un grande eco mediatico ed una serie di azioni legali. Ovviamente la Difesa non entra nel merito tecnico della vicenda di tutti questi anni, né gli interroganti lo chiedono, ma rispondo alla questione specifica che mi è stata posta. Sono ovviamente interessata a rimuovere qualsiasi ostacolo, qualora ci fosse, per il perseguimento della giustizia: la Difesa, quale organo istituzionale, in caso di contenzioso, non può che perseguire fini di giustizia e correttezza. Per questo motivo, ed in merito al quesito, non esistono ostacoli ad una corretta valutazione della documentazione che, in data 12 ottobre 2016, l’avvocato del signor Ciancarella ha fatto pervenire al Ministero della difesa. A dimostrazione di ciò, in data 16 novembre 2016, la Direzione generale del personale militare, cui compete l’azione amministrativa in merito alla quale si riferiva l’interrogante, ha chiesto all’avvocatura distrettuale di Firenze elementi caratterizzanti la vicenda processuale, al fine di valutare compiutamente gli atti e le conseguenti determinazioni in merito. Di questo passo, di cui qui riferisco, è stata fornita informazione in data 17 novembre 2016 all’avvocato di parte. Sarà mia cura seguire con attenzione che tutto quanto è corretto da un punto di vista della giustizia e di quanto compete all’Amministrazione della difesa sia eseguito con estrema accuratezza.

 

(testo tratto dal resoconto stenografico della Camera dei Deputati)

 

Ultimo aggiornamento: martedì 31 gennaio 2017