18 ottobre 2017 - Camera
Delrio: potenziamento dei collegamenti stradali in provincia di Foggia
interrogazione On. Angelo Cera ed altri (Misto-UDC-IDEA)

Presidente, onorevole Cera, la problematica che lei solleva è sicuramente di grande rilevanza. Noi abbiamo avuto sempre come criterio che ci guida quello di provare a fornire il più possibile accessibilità ai luoghi della logistica industriale da un lato, cioè i grandi sistemi industriali, e dall'altro lato agli hub turistici. Quindi lei solleva un problema molto serio, che è quello della grande presenza turistica nel Gargano, che non è adeguatamente servita nel suo tratto finale da un punto di vista stradale.

Il prolungamento è sicuramente un prolungamento importante, e sarebbe un prolungamento necessario. L'ANAS ha già cominciato un'iniziale stima del costo di questo prolungamento di circa 140 milioni di euro. La stessa ANAS ha segnalato che, appunto, si stanno valutando in maniera più approfondita i rapporti costi-benefici, come facciamo per qualsiasi opera: le valutazioni di tipo trasportistico, di tipo di beneficio territoriale, e così via; e che appunto non è stato possibile arrivare a tale analisi completa entro questo contratto di programma 2016-2020, ma certamente si sta valutando di poter inserire quest'opera nel prossimo contratto di programma ANAS, perché il potenziamento del patrimonio stradale, e ripeto, il servizio alle grandi aree di attrattività turistica, ai grandi motori dello sviluppo economico che hanno determinato già un aumento dell'occupazione importante in tutto il Mezzogiorno e un aumento del prodotto interno lordo in tutto il Mezzogiorno, certamente è uno degli elementi che può dare competitività al sistema Paese.

Consideriamo quindi che al termine degli studi che ANAS ha predisposto sarà possibile inserire quest'opera nella nuova programmazione.

Come lei sa, da quest'anno, ANAS ha a disposizione oltre 23 miliardi di euro rispetto ai 700-800 milioni che aveva ogni anno. Adesso ha a disposizione un piano quinquennale, può quindi programmare con una ragionevole certezza poi di realizzare le opere. Ovviamente, prima di inserire nel contratto di programma, vanno fatte tutte le valutazioni di tipo - ripeto - trasportistico e della valutazione costi-benefici, che ne dimostrano la reale utilità, ma credo che, senz'altro, questi approfondimenti porteranno a un esito positivo.

 

 

 

(tratto dal resoconto stenografico Camera dei Deputati)

Ultimo aggiornamento: mercoledì 18 ottobre 2017