19 aprile 2017 - Camera
Lorenzin: proroga validità graduatorie regionali per assegnazione sedi farmaceutiche
Interrogazione on. Mara Mucci e Giovanni Monchiero (CI)

Presidente, gli onorevoli interroganti hanno giustamente richiamato l'attenzione sulle criticità che ha incontrato in questi anni il processo di potenziamento della rete di distribuzione farmaceutica avviato nel 2012 e tuttora in corso. Al riguardo, desidero rassicurare subito gli onorevoli interroganti che è stato già adottato il provvedimento normativo che ha protratto il termine di validità delle graduatorie del concorso straordinario dagli iniziali due anni a ben sei anni decorrenti, peraltro dalla data del primo interpello effettuato per l'assegnazione delle sedi oggetto del concorso straordinario.

La recente disposizione di legge, in vigore dal 1° marzo scorso, consentirà pertanto di non vanificare l'attività concorsuale già svolta finora, offrendo al contempo nuove opportunità per eventuali ulteriori correttivi alla disciplina del concorso straordinario in relazione ad altre criticità che sono già state portate all'attenzione del Ministero della Salute.

Colgo l'occasione per ricordare che il processo di potenziamento della rete di distribuzione farmaceutica in parola risulta ispirato dal meritorio obiettivo di favorire l'accesso alla titolarità di nuove sedi farmaceutiche da parte di un più ampio numero di farmacisti, soprattutto giovani. Esso, inoltre, ha inteso, da un lato, razionalizzare la rete distributiva dei farmaci, in particolare migliorare l'accessibilità al servizio anche in aree scarsamente abitate, e dall'altro assicurare migliori condizioni di concorrenza, rimuovendo a tal fine talune restrizioni all'ingresso da parte di nuovi operatori sul mercato. Tali propositi, come è noto, rischiano tuttavia di essere frustrati da un rilevante contenzioso amministrativo, che ha di fatto impedito l'assegnazione da parte di moltissime regioni della gran parte delle nuovi sedi farmaceutiche.

È proprio al fine di evitare che tali criticità potessero determinare le scadenze delle graduatorie regionali e la vanificazione delle legittime aspettative dei farmacisti che avevano partecipato ai concorsi regionali che mi sono prodigata dunque affinché in sede di conversione del recente decreto-legge cosiddetto mille-proroghe del 2017 fosse inserita una specifica disposizione finalizzata, come detto, a determinare la proroga del termine biennale di efficacia delle graduatorie inizialmente previsto dalla normativa del 2012.

 

(tratto dal resoconto stenografico Camera dei Deputati)

Ultimo aggiornamento: mercoledì 19 aprile 2017