19 Luglio 2017 - Camera
Delrio: ferrovia Spoleto-Campello, raddoppio entro il 2020
Interrogazione dell'on. Adriana Galgano (M-CI)

Grazie, Presidente, onorevole. In effetti, lei ha ricostruito una lunga e tormentata vicenda e le informazioni recenti assunte presso la rete ferroviaria dicono della risoluzione unilaterale del contratto da parte dell'appaltatore. Il contratto affidato all'AtiTecnis, quindi, ormai, è alle fasi conclusive e le attività residue, necessarie per la messa in sicurezza del cantiere sono in corso di ultimazione. Vista l'indisponibilità alla prosecuzione dei lavori, come abbiamo detto, da parte dell'appaltatore, classificatosi in graduatoria, dopo Tecnis, RFI sta procedendo alle attività necessarie per lo spostamento dell'attuale e semplice binario sulla nuova sede, con attivazione prevista entro la metà del 2018 (spostamento dell'attuale binario nella nuova sede). Quindi, verrà demolita la vecchia sede del binario.

Per quanto concerne il completamente, invece, del raddoppio, RFI provvederà al necessario aggiornamento della progettazione esecutiva, per indire una nuova gara e, quindi, è presumibile che i lavori richiederanno, terminata la gara, circa due anni, quindi, entro il 2020, per il raddoppio. Per favorire la sicurezza della viabilità, Rfi sta completando i lavori di sistemazione delle due deviate stradali provvisorie della Flaminia, collocate presso gli imbocchi della nuova galleria e le opere di protezione nel tratto di stretto affrancamento tra la Flaminia e il nuovo tracciato ferroviario. Quindi, c'è un nuovo cronoprogramma, una nuova gara da indire. I tempi di realizzazione sono questi, mentre l'attivazione del nuovo binario semplice avverrà entro la metà del 2018.

 

(Tratto dal resoconto stenografico della Camera dei Deputati)

Ultimo aggiornamento: mercoledì 19 luglio 2017