26 luglio 2017 - Camera
Padoan: compensazione tra crediti e debiti verso la P.A. estesa al 2017

Gli onorevoli interroganti rappresentano la necessita di un'iniziativa volta a consentire la possibilità di compensazione dei crediti inseriti e certificati nell'apposita piattaforma MEF, vantati dalle imprese fornitrici della pubblica amministrazione, con i debiti delle stesse imprese risultanti in esito alla presentazione dell'istanza di definizione agevolata dei carichi affidati agli agenti della riscossione dal 2000 al 2016, di cui all'articolo 6 del decreto-legge n. 193 del 2016. Si evidenza che la possibilità di compensazione è stata riconosciuta recentemente anche dalla commissione tributaria di Catania, e si richiama l'attenzione del Governo sulla delicatezza e sulla rilevanza del tema del ritardo dei pagamenti dalle pubbliche amministrazioni alle imprese fornitrici di beni e servizi.

Al riguardo, osservo che l'articolo 9-quater del decreto-legge n. 50 del 2017, convertito con modificazioni dalla legge n. 96 del 2017, ha recentemente esteso all'anno 2017 la possibilità di compensazione delle cartelle di pagamento in favore delle imprese titolari di crediti non prescritti, certi, liquidi ed esigibili, per somministrazione forniture, appalti e servizi, anche professionali, maturati nei confronti della pubblica amministrazione. La menzionata disposizione ha rinviato ad un decreto ministeriale attuativo l'individuazione delle modalità per la compensazione delle cartelle esattoriali in favore delle imprese fornitrici della pubblica amministrazione: l'iter di approvazione dello schema di decreto di cui trattasi è in fase di ultimazione. Detto provvedimento prevede che l'applicazione delle richiamate disposizioni in ordine alla possibilità di compensazione dei crediti per l'anno 2017 riguardi i carichi affidati dagli agenti di riscossione entro il 31 dicembre 2016, ricomprendendo quindi anche i debiti relativi alla definizione agevolata di cui all'articolo 6 del decreto-legge n. 193 del 2016.

 

(tratto dal resoconto stenografico della Camera dei Deputati)

Ultimo aggiornamento: mercoledì 26 luglio 2017