27 aprile 2017 - Camera
Padoan: ingresso di Cassa depositi e prestiti nel capitale di Alitalia-Cai
Interrogazione on. Stefano Fassina (SI-SEL-POS)

 

Come ho avuto modo di chiarire nella precedente risposta, ricordo che l'esito dell'attività d'impresa di Alitalia è ascrivibile esclusivamente alle scelte degli azionisti e del management. Ricordo anche che il Governo si è reso parte attiva per individuare una soluzione alla crisi aziendale emersa nei mesi scorsi. Alla luce dell'esito negativo del referendum sull'ipotesi di accordo negoziato fra Alitalia e le organizzazioni sindacali, il CdA di Alitalia ha deciso di sottoporre all'assemblea dei soci la deliberazione in merito alla richiesta di apertura immediata della procedura di amministrazione straordinaria ai sensi della “legge Marzano”. Il Governo può rassicurare sul proprio impegno, ove effettivamente l'impresa delibererà di richiedere l'amministrazione straordinaria, di procedere con la massima tempestività all'apertura della procedura e alla nomina dell'organo commissariale straordinario, con il compito di provvedere alla gestione dell'impresa e di predisporre ed attuare un programma che consenta una gestione conservativa dell'insolvenza.

In ogni caso il Governo non è disponibile a partecipare, direttamente o indirettamente, ad un eventuale aumento di capitale della società.

 

 

(tratto dal resoconto stenografico Camera dei Deputati)

Ultimo aggiornamento: giovedì 27 aprile 2017