28 giugno 2017 - Camera
Calenda: preservare l’eccellenza nel comparto aeronautico in Campania
Interrogazione on. Marcello Taglialatela ed altri (FdI-AN)

In merito al quesito dell'onorevole Taglialatela ed altri circa la società Atitech, tengo a precisare che, presso il Ministero dello sviluppo economico, è stato attivato il tavolo di confronto tra le parti che si è riunito il 7 e il 21 giugno scorsi. In queste occasioni è stata segnalata la situazione di estrema criticità industriale e finanziaria in cui versa l'azienda che, a fronte del periodo estivo, rischia di vedere ulteriormente aggravata la sua condizione, a causa del fisiologico calo stagionale delle attività. Ad oggi, le maggiori difficoltà dell'impresa sono legate alla scadenza oramai prossima degli ammortizzatori sociali e di alcuni importanti crediti che la società vanta verso Leonardo e Alitalia. In particolare Alitalia, sottoposta a procedura di amministrazione straordinaria, rappresenta ancora il principale, anche se non più l'esclusivo, committente di Atitech che risente, nella programmazione dell'attività e nell'attuazione del piano industriale, dell'incertezza della citata compagnia aerea.

Tengo a precisare che le problematiche connesse alla crisi dell'indotto di Alitalia sono all'attenzione del mio Ministero, dove stiamo studiando possibili soluzioni per sostenere le aziende che, come Atitech, sono state, loro malgrado, coinvolte dalla crisi dell'impresa. Per quanto riguarda il tema degli ammortizzatori sociali, il Governo è impegnato a verificarne la concreta possibilità di accesso per l'azienda nella misura prevista dall'attuale legislazione nazionale e regionale. Importante, a questo riguardo, potrà essere la capacità delle parti di modulare gli orari di lavoro e far fronte alla domanda di manutenzione dei velivoli in questo periodo.

Faccio, poi, presente che il Ministero dello sviluppo economico si è impegnato a supportare l'azienda nella realizzazione di progetti di ricerca e sviluppo, finalizzati all'innovazione e alla crescita della competitività dell'azienda e dell'intero settore, visto che, ad oggi, le compagnie aeree operanti nel nostro Paese acquistano soprattutto all'estero i servizi di manutenzione. In aggiunta ricordo che, recentemente, è stato sottoscritto un nuovo accordo di programma quadro tra la regione Campania e il Ministero dello sviluppo economico a cui Atitech potrà partecipare; attraverso questo strumento l'azienda potrà beneficiare delle agevolazioni previste dalla normativa che disciplina i contratti di sviluppo.

 

Tratto dal resoconto stenografico Camera dei Deputati

Ultimo aggiornamento: mercoledì 28 giugno 2017