29 novembre 2017 - Camera
Padoan: Iniziative su vicenda della dottoressa Susanna Masi
Interrogazione On. Giovanni Paglia ed altri (SI-SEL-POS)

Ometto i punti comuni con la precedente risposta, che aveva interrogativi simili. Ricordo che la dottoressa Susanna Masi è stata cessata dall'incarico di consigliere, con decreto 23 novembre 2017, e aggiungo che è intendimento del Ministero dell'economia e delle finanze costituirsi parte civile, in caso di instaurazione nei suoi confronti di un giudizio penale, fermo restando il rispetto della procedura prevista dalla legge n. 3 del 1991.

Relativamente alla richiesta ulteriore, concernente le iniziative riguardo all'operatività sul territorio nazionale della società di consulenza implicata nella vicenda, risulta che detta società è iscritta nel registro dei revisori legali. In proposito giova precisare che l'esercizio del potere sanzionatorio da parte del Ministero dell'economia e delle finanze nei confronti degli iscritti al registro dei revisori legali, sia persone fisiche che società di revisione legale, presuppone che le irregolarità siano commesse nell'espletamento di incarichi di revisione legale, ai sensi dell'articolo 24 del decreto legislativo n. 39 del 2010.

Inoltre è da rilevare che, in caso di condanna con sentenza definitiva, troverà applicazione la disciplina di esclusione dalle procedure di appalto e concessione, ai sensi dell'articolo 80 del Codice degli appalti in relazione ai reati ivi indicati.

 

(tratto dal resoconto stenografico Camera dei Deputati)

Ultimo aggiornamento: mercoledì 29 novembre 2017