3 maggio 2017 - Camera
Finocchiaro: sostegno alle ong impegnate sui migranti del Mediterraneo
Interrogazione on. Nicola Fratoianni (SI-SEL-POS)

Signor Presidente, onorevoli deputati, rispondo a questa interrogazione e anche alla successiva sulla base degli elementi forniti dal Ministro dell'interno che è impossibilitato a partecipare a questa seduta. Il tema sollevato dagli onorevoli interroganti è stato trattato solo pochi giorni fa in questa stessa Aula dello stesso Ministro. Nell'occasione il Ministro Minniti ha ribadito tra l'altro come l'obiettivo sia di fermare i flussi e sconfiggere i trafficanti di esseri umani che con cinismo sempre più agghiacciante non tengono in alcun conto il rispetto della vita umana. Nello scenario complesso nel quale si svolge l'attività di Sophia, di Frontex, della nostra Guardia costiera e delle ONG appare evidente che le attività di ricerca e soccorso non possono prescindere dal rispetto del principio fondamentale della salvaguardia della vita umana. In questo quadro è stato ricordato e mi sento di confermarlo che, rispetto ai temi che in questi giorni stanno catalizzando l'attenzione mediatica anche con riferimento alle attività delle ONG, occorre evitare generalizzazioni e giudizi affrettati attenendoci ad una rigorosa valutazione degli atti. Com'è noto sono ancora in corso indagini da parte della procura della Repubblica di Catania ma anche in sede parlamentare sia il Comitato Schengen sia la Commissione difesa del Senato stanno svolgendo attività conoscitive sul ruolo delle organizzazioni non governative e sui flussi migratori attraverso una serie di audizioni rivolte anche ad esponenti di ONG. Assicuro che il Governo seguirà lo sviluppo di tali attività anche avvalendosi dei propri canali di scambio informativo con le istituzioni europee e in stretto rapporto con il lavoro del Parlamento.

 

 

 

(tratto dal resoconto stenografico Camera dei Deputati)

Ultimo aggiornamento: mercoledì 3 maggio 2017