4 ottobre 2017 - Camera
Alfano: ripresa dialogo tra Catalogna e Governo centrale di Madrid
Interrogazione On. Michele Piras ed altri (MDP)

 Signora Presidente, onorevoli colleghi, ho già evidenziato, proprio nel mio precedente intervento, l'importanza che il Governo italiano attribuisce alla vicenda spagnola e specificamente al referendum in Catalogna. E desidero ribadire nuovamente, nonostante il Governo consideri tale questione in materia di politica interna, che siamo pienamente consapevoli dell'importanza del dialogo politico tra le parti. Ciò, tenuto conto anche della vicinanza culturale e dei solidi rapporti di amicizia, che ci legano alla Spagna, Paese con il quale condividiamo un dialogo profondo, che viene da lontano e siamo uniti da un mare comune, storia, identità, religione in larga misura condivisa.

Solo due giorni fa, ho avuto modo, proprio a Roma, qui, nel corso di un colloquio a margine con il collega Alfonso Dastis, a margine del foro di dialogo italo-spagnolo, di fare presente questo auspicio di inclusività, nell'ambito di un dialogo politico. Proprio l'ho detto con grande amicizia devo dire e altrettanto con grande chiarezza al collega Alfonso Dastis, perché riteniamo che il dialogo sia l'unica via, per evitare un avvitamento di una crisi che è già grave, un dialogo peraltro da affrontare con spirito coraggioso e con slancio da entrambi gli schieramenti.

In questo contesto, noi pensiamo che anche la cultura, la società civile, possa fare la sua parte, come elemento importante di questo dialogo. Anche il Presidente Gentiloni ha auspicato che, tramite il dialogo, si dia spazio alla politica, per una ricerca di soluzioni, nel rispetto totale delle leggi, dello Stato di diritto e della Costituzione unitaria spagnola. La stessa posizione, questa posizione, è stata espressa dalla Unione europea, che, senza volersi intromettere nella questione catalana, ha dichiarato di ritenere che questi siano tempi in cui servono unità e stabilità, non divisione e frammentazione.

Quindi, come detto nella risposta precedente, noi ci riconosciamo in questa posizione europea e mi sento di aggiungere che, in questo momento cruciale per l'Europa, avremmo davvero tutti bisogno di unità, per fare fronte alle minacce del terrorismo e rilanciare un progetto di integrazione europea, ponendo assieme ai nostri amici spagnoli anche il Mediterraneo al centro dell'agenda.

 

(tratto dal resoconto stenografico Camera dei Deputati)

Ultimo aggiornamento: mercoledì 4 ottobre 2017