Decreto Sostegni Ter

24 marzo 2022

Con 312 voti a favore, 33 contrari e 3 astenuti la Camera dei Deputati ha approvato il disegno di legge S. 2505 - "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 27 gennaio 2022, n. 4, recante misure urgenti in materia di sostegno alle imprese e agli operatori economici, di lavoro, salute e servizi territoriali, connesse all'emergenza da COVID-19, nonché per il contenimento degli effetti degli aumenti dei prezzi nel settore elettrico" (Decreto Sostegni Ter).

Il provvedimento contiene misure per il sostegno a diverse categorie di attività maggiormente incise dalle limitazioni necessarie al contrasto del Covid-19: tra queste il rifinanziamento con 20 milioni di euro del Fondo per il sostegno alle attività economiche chiuse dal 25 dicembre 2021 al 10 febbraio 2022.

Inoltre, presso il Ministero dello sviluppo economico, è stato istituito un Fondo per il rilancio delle attività economiche per il commercio al dettaglio.

Presenti anche misure per il turismo e a sostegno della cultura e dello sport, per i parchi tematici, gli acquari, o parchi geologici e giardini zoologici nonché il settore tessile e della moda, delle calzature e delle pelli.

Interventi anche a favore di Regioni ed Enti Locali in materia di sanità e per lo svolgimento delle funzioni fondamentali in termini di finanza locale, sviluppo urbano e assunzioni: tra queste l’incremento di 100 milioni di euro per il 2022 del Fondo per il ristoro ai comuni per la mancata riscossione dell'imposta di soggiorno.

Il provvedimento prevede anche misure urgenti per il contenimento dei costi dell'energia elettrica.

Previsti, inoltre, interventi in materia di scuola, università e formazione; in materia sanitaria; in materia di emergenze e nei confronti del trasporto pubblico locale, trasporto autostradale e ferroviario.

Il decreto interviene anche sulla cedibilità multipla dei crediti d'imposta, nella forma di un massimo di tre passaggi, per il Superbonus al 110% e bonus edilizi.

Infine sono presenti: contributi per i settori del wedding, dell'intrattenimento, dell’industria alberghiera e altri settori in difficoltà; misure per le società sportive professionistiche e le società e associazioni sportive dilettantistiche; piano transizione 4.0, a sostegno di investimenti in beni materiali funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale delle imprese, per un totale di 124 milioni di euro per il periodo 2023-2028; sospensioni dei pagamenti dell'IMU per gli immobili inagibili nei territori colpiti dagli eventi sismici del 2012.

Torna all'inizio del contenuto